Loading...
25852586258425832582

Teatro. Verso un’altra fiamma” dall’opera di Panait Istrati all’ EXPO Milano 2015 presso il Padiglione della Romania

Il Padiglione della Romania, il Centro Culturale Italo Romeno di Milano e Wasabi Produzioni Teatro – Vi invitano allo spettacolo

Venerdi 7 agosto 2015, alle ore 20 30 presso il Padiglione della Romania, il spettacolo di teatro “Verso un’altra fiamma” liberamente tratto dall’opera di Panait Istrati con Vlad Scolari e Alice Protto musiche originali e sonorizzazione dal vivo di Federico Branca Bonelli.

Lo spettacolo-concerto “Verso un’altra fiamma” è una confessione di una disillusione ideologica e testimonianza dei primi abusi del regime sovietico, ispirato dall’opera di Panait Istrati. Cronache, diari, appunti, suoni e canzoni, l’odissea dello scrittore, giornalista e socialista romeno racconta nel suo viaggio del 1927 nell’Unione Sovietica; l’inizio del suo progressivo “crollo della fede” fino all’abbandono di ogni ideologia politica e all’emarginazione dei compagni e amici.

Testo e regia di Vlad Scolari.

Verso un’altra fiamma è un recital tratto dai diari di viaggio di Panait Istrati tradotti e assemblati con particolare attenzione alla cronaca del tempo. Canto, musica e prosa si intersecano in un racconto di denuncia socio-politica alle contraddizioni del genere umano. Il racconto inizia nell’ottobre 1927 in occasione del decimo anniversario della Rivoluzione d’Ottobre: Istrati arriva a Mosca dichiarandosi bolscevico. Il suo dramma sarà di essersi lasciato intrappolare da un entusiasmo irrazionale per una rivoluzione di cui poi non vede che le promesse utopiche.

La storia si svolge all’interno di un ipotetico studio radiofonico: dalla radio a quel tempo si diffondono cronache, musiche, dichiarazioni, denunce. Per questo il racconto è accompagnato da una sonorizzazione: canzoni del patrimonio folk romeno, russo e francese e parti strumentali si alternano a quadri narrativi realistici.