Loading...
31213130312931283127312631253124312331223120

Al Padiglione della Romania all’Expo Milano si è tenuto un seminario sulla nutrizione degli bambini e sui principi di una crescita sana

Il Padiglione della Romania in associazione con l’Istituto Italiano Auxologico ha organizzato martedì, il 22 settembre, il dibattito “Crescita, alimentazione e obesità nei bambini italiani e rumeni”.

Il seminario viene compreso nel tema generale dell’Expo Milano 2015, “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, ed ha proposto una discussione di attualità sulla necessità di una sana alimentazione dei bambini.

Rinomati scientifici italiani e rumeni nei campi dell’auxologia e dell’endocrinologia hanno discusso tanto le cause quanto le solluzioni efficienti per uno dei più inquietanti fenomeni odierni: il sovrappeso nei bambini.

Il console generale della Romania a Milano, George Bologan, ha sottolineato il valore della solidarietà dell’Istituto Italiano Auxologico – il principale organizzatore del seminario – manifestatasi in diverse occasioni nella Romania.

“L’Istituto Italiano Auxologico è uno dei blasoni della città di Milano, buona parte grazie all’eccellente personale medico, affermato e riconosciuto nel campo di queste ricerche” è stata la dichiarazione di George Bologan.

Il dottore Alessandrio Sartorio, direttore dell’Istituto Italiano Auxologico, ha attirato l’attenzione sulle conseguenze metaboliche dell’obesità infantile, le quali, se non vengono curate, hanno un’influenza negativa sulla vita del futuro adulto, non solo dal punto di vista personale, ma anche dal punto di vista professionale.

La dottoressa Iuliana Gherlan, medico specialista nell’endocrinologia e la nutrizione pediatrica dell’Istituto Nazionale di Endocrinologia C.I. Parhon ha parlato delle disfunzioni ormonali causati da un’allimentazione impropria dei bambini e dell’alta incidenza dell’apparizione precoce della pubertà.

Tanto gli scienziati italiani quanto quelli rumeni hanno insistito sul fatto che è necessario che i genitori sorveglino attentamente l’alimentazione dei bambini e che offrino una dieta equilibrata e diversificata, ma, allo stesso tempo, è necessario assicurargli abbastanza tempo dedicato alle attività fisiche.

Il Commissario generale della Romania, Georgian Ghervasie, ha sottolineato l’importanza della scoperta di solluzioni a livello mondiale per uno dei più gravi fenomeni contemporanei: la povertà e la sottonutrizione, che toccano una su nuove persone del Pianeta.

“Bisogna pensare ad un equilibrio fra l’Africa, dove uno su sei abitanti soffre dalla fame, ed i Paesi sviluppatti dell’Europa, dove quasi un terzo della quantità di cibo viene gettata” ha dichiarato il Commissario Generale della Romania.